Chi siamo Dove siamo Parlane al tuo chirurgo Link Utili    Parliamo di :
Patologia venosa: vene varicose, varicosita', capillari, ulcere

Nell'ambito del trattamento delle vene varicose, delle varicosità e dei capillari, la terapia sclerosante o scleroterapia è attualmente il gold standard di riferimento, in quanto essa costituisce un trattamento ambulatoriale efficace, il cui passo imprescindibile è senza dubbio lo studio della fisiopatologia circolo venoso e un’accurata valutazione clinica ed eventualmente strumentale del caso clinico in esame. Essa consiste nell’iniettare direttamente all’interno della vena varicosa o della vena reticolare ectasica o del capillare una sostanza, che può essere il classico liquido sclerosante o una nuova formula schiumosa detta ‘mousse sclerosante’, che ha un’azione irritante sul rivestimento interno del vaso e che progressivamente porta al restringimento dello stesso (fibrosi parietale) riducendo l’ectasìa venosa e rendendola con il tempo praticamente invisibile. Il numero delle sedute e l’intervallo di tempo tra le stesse sono variabili, a seconda dei casi.

Nuovo orientamento nel trattamento delle varici degli arti inferiori. Alla larga dal bisturi … medical helps!

La stessa metodica slerosante, con liquido o mousse, può essere applicata oggi per il trattamento della grande e piccola safena incontinenti. Per le vene safene la metodica slerosante può essere eseguita sotto guida strumentale ecografica e prende il nome di ecosclerosi. L’ecosclerosi viene eseguita a livello ambulatoriale, dura dai 30 ai 45 minuti, e non richiede la somministrazione di anestesia. Dopo il trattamento, sarà necessario indossare un bendaggio elastico per qualche giorno ed evitare di affaticare troppo le gambe.
È sconsigliata l’esposizione ai raggi solari che può far comparire macchie cutanee.

Note anche con il nome di “capillari”, le teleangectasie sono caratterizzate dalla presenza visibile sulla superficie cutanea di piccoli vasi, più o meno ramificati, che rappresentano in genere un problema estetico, ma possono essere anche un sintomo di varie patologie. Compaiono principalmente sulle gambe e sul volto e sono determinate da una vera e propria dilatazione dei vasi superficiali dell’ epidermide, in particolare delle venule post-capillari del derma.

Copyright © 2005 Dr. Renato Gambino - CF GMBRNT59P13G377X - WebProject by WinTrade